Un arresto di massa, vergogna nazionale
3 dicembre 2013 – 2:42 am | Nessun commento

Quando una tifoseria, in trasferta all’estero, finisce per essere arrestata dalla polizia; quando 149 tifosi vengono accusati di aver messo in atto violenze; quando 22 di questi vengono mantenuti sotto chiave e probabilmente finiranno sotto …

Leggi tutto il contenuto »
Appuntamenti

tutti gli appuntamenti del Comitato promotore

documenti

archivio documentale del Comitato e del progetto

immagini

Gli attimi più belli dello sport a perenne memoria dell’etica

testimonianze

Sportivi di ieri, di oggi e di domani: quanto l’etica la fa da padrona!

eticatube

Video sul progetto e sullo sport in generale

Home » Primo piano

A Pietrasanta “Non Luogo” prima mostra fotografica di Luca Tesconi

Inserito da il 17 marzo 2013 alle 11:42 amNessun commento

Non luogoL’Assessorato alla Cultura del Comune di Pietrasanta con la collaborazione di Gestalt Gallery e Annalisa Bugliani presenterà a Palazzo Panichi dal 9 al 31 marzo 2013 “Non Luogo”, la prima mostra fotografica di Luca Tesconi, medaglia d’argento nella pistola a 10 metri alle Olimpiadi di Londra. Luca, da sempre grande appassionato di fotografia, ha realizzato una serie di scatti all’interno dei manicomi, chiusi nel 1978 in seguito all’approvazione della legge “Basaglia”.
“Ho sempre sognato di esplorare questi luoghi, o meglio non luoghi della mente, affascinato fin da bambino dai racconti di mio padre, allora rappresentante di psicofarmaci del manicomio di Maggiano” spiega Luca nella sua presentazione.”Anni dopo, quando mi è stata regalata la mia prima macchina fotografica e dopo aver letto i libri di Mario Tobino, quando i manicomi erano oramai chiusi, non ho esitato a farlo. Senza considerare che una volta che ci entri non sei più in grado di uscirne proprio come le molte vittime che ancora si contano. All’interno di queste strutture abbandonate ci sono ancora tracce di disperazione espresse attraverso scritte, disegni, schizzi di sangue e graffi sul muro, scoprendo nuovi lager. Mi sono perso per ore al buio in questi maestosi/mostruosi luoghi architettonici e avendo escogitato il modo di entrare, ingenuamente non avevo calcolato il modo di uscirne: il telefonino era senza segnale, le finestre sbarrate e i suoni dei passi mi assalivano”.
“Luca Tesconi è un grande sportivo” ha detto il fotografo professionista Ferdinando Scianna. “Ne fa fede la sua medaglia d’argento alle Olimpiadi. Mi ha colpito che accanto a questa passione sportiva, che quando si arriva a quei livelli implica dedizione quasi totale, Luca coltivi anche altre passioni, tra cui, fortissima, quella della fotografia”.
“Queste sue immagini di ex istituti psichiatrici abbandonati dopo la legge che li ha soppressi è una testimonianza forte di una sensibilità sincera e implicata nella sofferenza del mondo.
La sofferenza a volte, forse sempre, lascia persino nelle pietre che l’hanno rinchiusa e ne sono state testimoni, la bava del dolore e dell’ingiustizia. In queste fotografie di Luca Tesconi con inquietudine la riconosciamo. Di queste immagini mi piace che siano dirette e senza fronzoli decorativi. Auguro a Luca di conquistare un giorno una medaglia altrettanto prestigiosa in fotografia.”

INAUGURAZIONE MOSTRA FOTOGRAFICA “NON LUOGO”
SABATO 9 MARZO 2013, ORE 18.00- PALAZZO PANICHI
VIA MARZOCCO 1 ANG.PIAZZA DUOMO – PIETRASANTA (LU)